Ray Ban Occhiali Da Sole Outlet

22/06/2018

“Sir, park over there, Building 6”, roars the security guard and unceremoniously watches me all the way until I cross the threshold of the legendary Sony Studios, in Culver City, California, where I am about to meet Tobias Vincent “Tobey” Maguire Peter Parker, Spiderman, no less. Coming out of the lift, instead of the classic smell of celluloid, leather sofas and posters, I am surprised by an open, sunlit space, and by an imposing bookcase, on the shelves of which, in addition to photography books (Robert Capa and Douglas Kirkland), biographies (Jeff Bridges) and bibles of cooking, both vegetarian and not (Vegans know how to party and Kitchen confidential by Anthony Bourdain), there are also Pinocchio and Jiminy Cricket dolls, the sculpture Companion by Kaws, various works by Kaz Oshiro, A Bathing Ape, Tokidoki, Gary Baseman and other artists and pioneers of world renown of the Pervasive Art Movement. I am barely inside the room when my eyes immediately fall upon a painting from the On the road series by Ed Ruscha and the eco friendly furniture of brothers Simon and Nikolai Haas..

Lakshmi and A. Narayanan. 11. Il Muro di Berlino non ha solo diviso l’Est dall’Ovest ma, nel caso della famiglia Zuckermann, anche gli ebrei ortodossi da quanti invece non si curano affatto della fede. I credenti sono tutti schierati dalla parte di Samuel, mentre suo fratello Jacob, da giocatore incallito e donnaiolo impenitente, non poteva che essere a capo di una famiglia allo sbando. Al momento il “buon” Jackie è sull’orlo del tracollo “in ogni senso” e deve assolutamente mettere insieme una grossa somma per non finire in prigione.

Ma poi i primi piani ai volti di Odile, gli sguardi carichi di tristezza ci trasportano in un’altra dimensione della vita, quella in cui si accantonano i giochi per dare spazio ai pensieri e alle riflessioni; come l’inquadratura fissa a Odile che canta all’interno del metrò, quegli sguardi persi nel vuoto e il treno che va, da dove, fuori, s’ intravede come un miraggio la parola liberté che è, alla fine, tutto quello che vagando andiamo a cercare. Gli squarci di una Parigi invernale, che fanno parte del film e della storia così come ne fanno parte i personaggi, i boulevard notturni e le sponde della Senna con i suoi bouquinistes dove comprare quei libretti di serie b che possono dare sempre un’idea. Quell’idea che lo stesso Godard trae da Fool’ s Gold di Dolores Hitchens per concepire questo film.

Entrato anche nelle caratterizzazioni dell’italiano made in Usa sarà Vincenzo ne Un matrimonio a quattro mani (1995) e lo zio Carmine Morelli nel brillante e femminile Il club delle prime mogli (1996) con Goldie Hawn.Dopo una breve apparizione ne Ultime dal cielo (1997), affianca il trio di attori principali de Il matrimonio del mio migliore amico (1997) composto da Julia Roberts, Rupert Everett e Cameron Diaz. E, in seguito a Se mi amate (1997), intraprenderà una carriera televisiva con apparizioni in: Cosby (1998), Spin City(1998), Law Order I due volti della giustizia (1990 1999).Recentemente, si è visto con Michael Douglas nel sottovalutato Wonder Boys (2000) e con Meg Ryan nel romantico Kate Leopold (2001), passando per il terribile Abandon Misteriosi Omicidi e alla serie tv in 7 puntate con Hanks e Kevin Kline Freedom A History of Us (2003), senza dimenticare Hitch Lui sì che capisce le donne (2005), La famiglia Savage, con Laura Linney e Philip Seymour Hoffman, e il telefilm Damages (2007) con Glenn Close. Una carriera insomma, lontana da esplosioni, inseguimenti con mitra, lotte e sparatorie tipicamente adatte per i gangster movie, ma più drammatica e comica, portando avanti il mitico stereotipo del mafiosetto americano di orgogliose etnie italiane..

Nessun commento

Lascia un commento