Occhiali Sole Ray Ban Wayfarer

Disgraziatamente il matrimonio terminerà con un divorzio nel 1976. Poco male per la Rampling che comunque sembra scalare le vette del successo grazie al suo strano ruolo in Zardoz (1973) con Sean Connery, ma che ne sarebbe stato della Rampling se non avesse girato Il portiere di notte (1974) ritrovando l’amico Dirk Bogarde? Si sarebbe sicuramente ritirata, non appena la sua bellezza fosse sfiorita? La storia sadica di uno dei film italiani più scandalosi al mondo e nella storia del cinema, che la vedeva nei panni di una Lucia sfuggita allo sterminio nazista, proprio perché con un ufficiale nazista aveva allacciato, dentro il campo di concentramento, una relazione con forti tendenze sadomasochista, la rese celebre in tutto il mondo, imponendola come sex symbol e rappresentazione di un’ambiguità sessuale che farà da archetipo a molti altri personaggi venuti dopo. La scena che la consegnò alla storia? Quella in cui, con atteggiamenti da perversa Marlene Dietrich, cantava “Wenn Ich Mir Was Wunschen Durfte”, a seno nudo, coi pantaloni larghi neri, le bretelle, guanti lunghi e capello da ufficiale delle SS munito di mascherina di carnevale. Esattamente come Il Divo (non un film su Andreotti ma un film sul potere) e Galantuomini (una…