Ray Ban Colorati

22/06/2018

Il duo torna infatti sul grande schermo con E se domani (ancora un film che prende il titolo da una canzone, questa volta di Mina), una tragicommedia ricca di gesti estremi e grottesche esagerazioni. Mimì Rendano (Luca Bizzarri) è un sognatore dal cuore grande, da sempre innamorato di Ketty (Sabrina Impacciatore), ora sposata con il suo amico d’infanzia Giovanni (Claudio Gioè).Da La Parola ai fatti, O meglio, La Parola ai giurati del Festival di Annecy 2005 che hanno premiato E se domani dell’esordiente Giovanni La Parola. Ma ora basta con i giochi di parole.

Nasce così la sua passione per il cinema che lo spingerà a frequentare un corso di cinematografia alla New York University e a tentare la carriera nel grande schermo. All’inizio fa il suo debutto come assistente produttore del film Squadra speciale (1973) di Philip D’Antoni, poi nel 1974 diventa editor de Il giustiziere della notte (1974) di Michael Winner, primo capitolo della lunga saga con Charles Bronson.Si impiega perfino come stuntman in Commando Zebra (1976), passando finalmente a regista nel 1977, quando firmerà con il nome di Billy Bagg la pellicola pornografica Hot Honey, seguita da Porno brivido super (1977). Acquista rapidamente la fama di autore di pellicole marchiate con il segno X, ma poi decide di passare a un genere meno “duro”, dirigendo Tom Savini nell’horror Maniac (1980).

The Switzerland midfielder had a strange 2017 18 season. He started dreadfully, with frequent defensive lapses being ruthlessly punished by clinical opposition. However, at the midway point of the campaign, Xhaka’s season began to turn around. Nel 2010 appare nel thriller Love Secrets di Andrew Jarecki, mentre due anni dopo lo vediamo nel drammatico Smashed di James Ponsoldt. Nel 2012 è il vice capo Hardy nel buddy movie action 21 Jump Street di Phil Lord e Chris Miller, adattamento cinematografico dell’omonima serie televisiva andata in onda a cavallo tra gli anni Ottanta e Novanta. Sempre nel 2012 interpreta Don Fitzgerald nella commedia Come ti spaccio la famiglia di Rawson Marshall Thurber ed è nel cast dell’indipendente Somebody Up There Likes Me (2012) di Bob Byington, di cui è anche produttore, incentrato sulle vicende esistenziali di un trentacinquenne.

Ogni anno cinque milioni di pellegrini si recano a Lourdes, da 150 anni simbolo della devozione mariana. Le guarigioni miracolose che avvengono in questo luogo non hanno eguali ed hanno spinto la chiesa ad istituire un comitato medico composto da oltre duemila scienziati, di ogni fede e parte del mondo, incaricati di delimitare la soglia tra spiegabile e inspiegabile. Questo film racconta quattro miracolo, con dovizia di informazioni e documenti, ma guida anche lo spettatore in un viaggio di fede alla scoperta dei pi profondi valori spirituali..

Nessun commento

Lascia un commento